WSBK 2015 Phillip Island

Phillip Island WSBK 2015

Prima gara del 2015 del campionato mondiale Superbike e prime graditissime sorprese.

La prima notizia proveniente dall’australia non è stata proprio una sorpresa, ovvero la caduta di Davide Giugliano durante i test, con relativo infortunio che lo terrà lontano dalle piste per 3 mesi,  bensì la decisione di Ducati di sostituirlo nientepopodimenoche  (sta cosa fa molto musichiere) con Troy Bayliss, che essendo di casa, non si è certo tirato indietro. Per lui un tredicesimo posto in gara 1 ed un sedicesimo posto in gara 2, dopo essersi fermato ai box per un cambio gomme.

Se mai ce ne fosse stato bisogno, la gara australiana ha dimostrato che per Tom Sykes non sarà affatto una stagione semplice dopo l’arrivo in squadra di Jonathan Rea. Il pilota ex Honda ha collezionato una vittoria in gara 1 ed un secondo posto in gara 2 mentre Sykes ha capito che sarebbe stato un weekend negativo fin dalla Superpole chiusa con l’ottavo tempo a causa della bandiera rossa, esposta dopo la caduta dello spagnolo Salom. Altrettanto opache sono state le gare del numero 66 Kawasaki chiuse con un sesto ed un quarto posto.

Gara 2 è stata vinta dall’altro ex Honda Leon Haslam che ha battuto al fotofinish Rea dopo una gara veramente appassionante. Dopo una stagione 2014 con molte ombre ed un solo podio, Haslam sembra aver trovato nell’Aprilia RSV4 la moto adatta per puntare al titolo.

In entrambe le gare ha completato il podio il Ducatista Chaz Davies con distacchi mai superiori al mezzo secondo dal vincitore.

Le buone notizie da casa Honda arrivano grazie alle buonissime prestazioni di Michael vd Mark che, dopo un quarto tempo in Superpole, ha disputato due bellissime manche chiudendo con un quinto posto in gara 1 ed una sfortunata caduta in gara 2, dove era riuscito anche a condurre la gara per alcuni giri. Quinto e settimo posto per il campione del mondo Guintoli con l’altra CBR1000RR di Tenkate, ancora alle prese con i postumi dell’infortunio patito durante i test invernali.

Nella Supersport prova di forza della MV Agusta che piazza Cluzel e Zanetti ai primi due posti davanti al redivivo Gino Rea con la CBR600RR del team CIA Landlord Insurance.

 

 

 

immagini da worldsbk.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *