Qui parliamo di corse in moto

Giovanni
Me, myself and I

Il mio nome è Giovanni, Fastfreddie per tutti gli amici motociclisti che mi conoscono. Il mio “nickname”, come si può intuire, è preso da uno dei piloti più forti (e misteriosi) che abbia mai calcato le piste del motomondiale.

Roberts e Spencer nel 1983
Roberts e Spencer nel 1983

La mia passione per le moto è nata proprio nel 1983, l’anno in cui Freddie Spencer conquista il suo primo titolo mondiale con la Honda NSR 500 tre cilindri, dopo una stagione esaltante che lo ha visto contrapposto al grande King Kenny Roberts. Da allora la mia “carriera” si è  sviluppata tra moto italiane, le care vecchie 125 da oltre 160 kmh, e moto giapponesi, molto spesso Honda. Nel 1987 ho anche fatto alcune fugaci apparizioni nel campionato italiano sport production, così fugaci che non ho mai superato le batterie di qualificazione, necessarie visto che, nella classe 125 eravamo più di 60 piloti.

Ma veniamo al motivo per cui sono qui:  amico di Davide sin dai primi anni 2000, ho sempre amato le gare di moto e poter scrivere e condividere con altri appassionati questa mia passione è sempre stato il mio sogno. Sogno che ho realizzato nel 2011 creando un blog tutto mio, Motorbikenews. Immaginando (e sperando soprattutto) un numero di visite considerevole ho messo il mio sito su un server “vero” con costi che, con un poco di pubblicità pensavo di poter sostenere. Non è andata esattamente così.

Nel 2012 è arrivata mia figlia Flavia e il tempo da dedicare al mio blog è diventato sempre più ridotto. Sono arrivato fino al settembre 2013, riuscendo a ritagliarmi un po di tempo per raccontare “le corse di moto” ma a quel punto è maturata la decisione di mollare e dedicare più tempo alla mia famiglia ed al mio (vero) lavoro.

Ora colgo con piacere l’opportunità offertami da Davide per poter raccontare agli appassionati le gare delle moto Honda nei principali campionati velocità. Parleremo di MotoGP, Moto 2, Moto 3, SBK, Supersport, Superstock e se ci riesco anche del CIV che inizierà il 5 aprile con la gara del Mugello.

La SBK ha già iniziato con l’appuntamento di Phillip Island, dove le uniche Honda in pista hanno raccolto un sesto ed un quinto posto con Jonathan Rea ed un ritiro e un sesto posto con Leon Haslam. In Supersport la prima CBR600 al traguardo è stata quella del nostro Raffaele De Rosa, che ha conquistato il terzo gradino del podio. Ottavo Riccardo Russo con la Honda del Team Lorini.

La Superbike tornerà il 13 aprile con l’appuntamento di Aragon mentre questo weekend scatterà il mondiale 2014 della MotoGP. Il campione del mondo Marc Marquez arriva in Qatar non in perfette condizioni a causa dell’infortunio patito in inverno durante un allenamento su una moto da Short Track che gli è costato la frattura del perone della gamba destra e ha già dichiarato che correrà “in difesa”. Dichiarazioni ch il pilota spagnolo farà fatica a rispettare secondo me visto che ogni volta che abbassa la visiera del casco entra in funzione la modalità “Arcade”. Polso girato e via. Grande attesa anche per Pedrosa che, a parer mio, quest’anno si gioca il posto in HRC, che perderà, a mio avviso, in caso di risultati deludenti.

A proposito di delusioni registriamo il grido di aiuto di Nicky Hayden, al suo ritorno in Honda nella categoria Open: l’americano lamenta carenza di prestazioni della sua , soprattutto se messa a confronto con i risultati ottenuti dalla concorrenza durante i test invernali.

In Moto 2 nulla di nuovo mentre in Moto 3, si prospetta una stagione interessante con le nuove Honda affidate a Alex Rins ed Alex Marquez (per la cronaca la Honda di Alex Marquez ha fatto registrare la velocità di punta più alta durante le prime prove libere in Qatar 237.9 Kmh).

Buone corse di moto Honda a tutti!

immagine da Sport Rider

One comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *