MotoGP Qatar 2015

Grid Girls Qatar MotoGP 2015

Era la prima gara del mondiale 2015 MotoGP. E non l’ho vista.

Ma ho una giustificazione, il legittimo impedimento dovuto alla nascita del mio secondo figlio (tanti auguri a me, tanti auguri a me). Ma, visto il risultato della gara della MotoGP due parole le voglio spendere.

Nessuno avrebbe mai lontanamente pensato ad un podio tutto italiano, con addirittura due Ducati ma questo è successo. Marquez si è impiccato la gara da solo finendo largo alla prima curva (non sempre le partenze in modalita Arcade funzionano) lasciando via libera a Lorenzo e alle Ducati ufficiali.

Con Rossi leggermente indietro era facile presagire una vittoria di Lorenzo, viste anche le difficoltà di Pedrosa (che è arrivato persino a meditare il ritiro) ma nella notte di Losail bisognava fare i conti con le Ducati.

Dovizioso non ha mai mollato un metro, sfruttando anche l’enorme potenza (e la benzina in più) del motore Ducati che sul rettilineo principale faceva sentire la sua voce mentre Iannone ha mantenuto con costanza la terza posizione, senza dare mai l’impressione di poter fare il decisivo balzo in avanti.

Il terzetto davanti girava forte ma dietro Rossi rimontava decimi su decimi, fino a piombare sulla coppia Ducati. L’arrivo di Rossi sul gruppetto di testa coincideva con i problemi al casco di Lorenzo che lo costringono a rallentare, riducendo la battaglia per la vittoria ai soli Dovizioso e Rossi.

Valentino Rossi Qatar 2015Alla fine Rossi, a 36 anni suonati si impone davanti alla coppia Ducati che dalla prossima gara in Texas avrà la capacità del serbatoio ridotta da 24 a 22 litri. Vedremo quindi se potranno sfruttare tutti i cavalli a disposizione. Da rivedere le gare di Lorenzo e Marquez, quarto e quinto, anche se per problemi diversi ed imprevedibili.

Pedrosa finisce sesto e rientra ai box parlando di ritiro a causa dei problemi all’avambraccio ma tutto si risolverà (?) con l’ennesimo intervento chirurgico. Verrà sostituito da Aoyama e non da Stoner come molti già speravano.

A proposito di Stoner, il pilota australiano correrà la 8 ore di Suzuka con la Honda in squadra con Vd Mark e Takahashi.

In Moto 2 vittoria di Folger davanti a Simeon e Luthi, in Moto 3 vince Alexis Masbou di un soffio sul nostro Enea Bastianini e su Danny Kent. Di più, nin zo….

immagini da motogp.com

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *