//
you're reading...

NEWS

Riduzione pedaggio moto, ho fatto due conti !

 

Negli ultimi giorni di luglio è arrivata la notizia che tutti i motociclisti aspettavano da anni.
In tanti ci avevano provato, in altrettanti ci avevano rinunciato, :arrow:  Motociclismo grazie alla tenacia del suo direttore Federico Aliverti, c’è riuscito.

Mi riferisco alla lotta per la riduzione dei pedaggi autostradali per le moto, finalmente dopo anni di inutili tentativi e solite chiacchiere, grazie alla campagna “metà ruote, metà pedaggio” iniziata nel 2016 e sottoscritta da oltre 56.000 firme (compreso la mia ovviamente), si è arrivati a una svolta.

Dal 1°agosto, le moto potranno godere di uno sconto sul pedaggio pari al 30%, non siamo ancora all’ideale -50%, ma è già qualcosa.

Esauritasi l’iniziale euforia  :-P , negli ultimi giorni sono state diffuse le informazioni pratiche su come ottenere lo sconto e sui social sono comparse diverse critiche, così mi sono deciso ad andare a fondo a fare una simulazione sui miei pedaggi.

Innanzitutto lo sconto del 30% è frutto di un accordo sperimentale, valido dal 1/8/2017 al 31/12/2017, tra il Ministero dei Trasporti  e l’Aiscat (l’associazione delle concessionarie autostradali), dunque non si basa su uno strumento di legge o su una revisione del sistema di tariffazione, ma bensì è più simile ad un accordo commerciale.
Più semplicemente non viene introdotto il diritto ai motocicli di pagare di meno rispetto a un altro veicolo. Chiaro :?:

Andiamo avanti.
Ora che abbiamo capito che l’accordo è molto più simile ad una offerta commerciale che ad altro, vediamo cosa bisogna fare per aderire.
L’elemento cardine per avere lo sconto è il Telepass, non solo, occorre un dispositivo  associato in via esclusiva alla targa della moto.

La mia situazione, comune a tantissimi, è quella tipica del contratto Telepass Family a cui è associata una targa auto e una targa moto. Per avere lo sconto sul pedaggio moto, questo contratto non va bene, a meno che non sganciate la targa auto e lasciate solo quella della moto.

Un altra soluzione consiste nel sottoscrivere un secondo contratto Family dedicato esclusivamente alla moto, infine l’ultima possibilità è composta dal contratto Family più il contratto Twin, che prevede la consegna di un secondo dispositivo (più la tessera Premium), il quale verrà associato alla sola targa moto.
Tutto chiaro :?:

Bene, sulla base di tutto ciò mi sono fatto due conti confrontando le mie spese autostradali fino al 31/7, e tutte quelle del 2016, ricalcolandole con lo sconto e con tutte le possibili combinazioni contrattuali.

Nella seguente tabella eccovi gli importi, suddivisi nelle seguenti colonne:

  1. costo telepass family (1,26 euro al mese) e miei pedaggi moto dal 1/1 al 31/7/2017
  2. ho simulato i costi nella situazione di 2 contratti family,uno per le auto e uno per la sola moto, costo 1,26+1,26=2,52/mese e applicando lo sconto del 30% sui pedaggi dal 1/1 al 31/7/2017
  3. ho simulato i costi nella situazione di contratto Twin, costo 1,26+2,10=3,36/mese e applicando lo sconto del 30% sui pedaggi dal 1/1 al 31/7/2017
  4. costo telepass family e tutti i miei pedaggi moto tutto 2016
  5. come colonna B ma sui pedaggi 2016
  6. come colonna C ma sui pedaggi 2016
A
Costi
1/1 – 31/7
B
simulazione 2017 con 2 contratti Family e sconto 30%
C
simulazione
2017 con  contratto Twin e sconto 30%
D
costi
2016
E
simulazione 2016 con 2 contratti Family e sconto 30%
F
simulazione 2016 con  contratto Twin e sconto 30%
Canone Telepass 8,82 17,64 23,52 15,12 30,24 40,32
Pedaggi 18 12,6 12,6 59,6 41,72 41,72
 Totale 26,82 30,24 36,12 74,72 71,96 82,04

Come potete vedere i canoni del Telepass si “mangiano” praticamente tutto lo sconto, sino al 31/7 non avrei avuto alcun vantaggio economico, anzi con l’opzione Twin avrei speso circa 10 euro in più.

Sugli importi del  2016 invece avrei avuto un risparmio di 2,76 euro, solo nel caso  di sottoscrizione di un contratto family dedicato.

Indicativamente chi spende meno di 100 euro l’anno in pedaggi autostradali, da questo “sconto 30%” ha un ritorno economico molto basso, quasi nullo.

Ciascuno di voi, fatture alla mano può simulare i proprio costi, solo così si ha percezione reale dell’eventuale risparmio.
Sul sito :arrow:  Telepass trovate tutte le informazioni per aderire, per concludere a Federico Aliverti e allo staff di :arrow:  Motociclismo va tutta la mia stima per questo primo importante passo, adesso bisogna lavorare per il secondo.  :mrgreen:

 

 

Davide

Rispondi