//
you're reading...

MOTOGP 2017

MotoGP Mugello 2017, triplete italiano

Miglio, Dovizioso e Pasini i vincitori del GP d’Italia 2017

Da dove inizio ?
Il GP d’Italia sul circuito del Mugello, ci ha regalato talmente tante emozioni che diventa difficile ordinarle, se non cronologicamente in ordine di gara.

La prima bandiera italiana sul podio è per Miglio che vince la sua prima gara in Moto3 proprio sul circuito di casa, ma anche la seconda bandiera è italiana ed è per Di Giannantonio, con il quale ha battagliato per tutta la gara.
Stupendo, appassionato quasi commovente l’abbraccio di Rossi a fine gara, al pilota del suo VR46 team e della accademy.

Si passa alla Moto2 dove è tornato alla vittoria, dopo ben 8 anni dall’epica lotta con Simoncelli in 250, Mattia Pasini.
Marquez e Luthi ci hanno provato, ma nell’ultimo giro Pasini ha compiuto 2 sorpassi capolavoro, precisi, autoritari, impossibile replicargli. Peccato per il leader del mondiale, Morbidelli, quarto e mai in lotta per il podio.

La MotoGP non ha deluso, è stata infatti una gara bellissima, tiratissima e con tanti sorpassi.
Era nell’aria, con un rettilineo da oltre 340 km/h le Ducati erano tra le favorite, anche se Vinales aveva mostrato un passo gara difficilmente battibile.
A batterlo invece ci ha pensato il nostro Andrea Dovizioso, con una gara semplicemente perfetta :!:

Dopo la bagarre dei primi giri tra sorpassi e controsorpassi dove in testa si è visto anche Lorenzo, la situazione si è assestata con le due Ducati di Dovizioso e Petrucci, e le due Yamaha di Vinales e Rossi.

Lo spagnolo un pò comincia a starmi sugli zebedei  :-) però è stramaledettamente forte, composto e veloce, ha condotto la gara fin quando il Dovi è riuscito a passarlo e dargli quel secondo scarso ma sufficiente per vincere.

E Petrucci :?: Che gara :!: si è tenuto dietro Vinales per diversi giri poi verso la fine ha dovuto cedere allo spagnolo, ma conquistare un terzo posto nel GP di casa è un grandissimo risultato.

Poi c’è Rossi, sempre vicinissimo ai primi tre ma mai in grado di impesierirli, fisicamente fiaccato dalla caduta in allenamento la settimana scorsa, porta comunque a casa punti importanti.

Quinto Bautista con un’altra Ducati che ha regolato per oltre metà gara un Marquez quasi irriconoscibile. Per lui ancora problemi di gomme, ma a mio avviso non è solo quello, oltre al fatto che essendo l’unico dei Fantastici 4 ad avere già un doppio zero, adesso deve fare punti e non sbagliare con una moto sicuramente non equilibrata come la Yamaha.
Sulla stessa linea anche Pedrosa che ha viaggiato nelle retrovie per tutta la gara per poi commettere un errore all’ultimo giro, cadere e stendere pure l’incolpevole Crutchlow.

Il prossimo round si corre sul circuito di Catalunya, Vinales conduce la classifica generale e gli sta andando tutto bene, mentre dietro di lui c’è bagarre capitanata proprio da Dovizioso a -26 punti.

 

 

Davide

Rispondi